Test di medicina e odontoiatria 2009/2010: una truffa? In molti pensano al ricorso

Importante!

Il miur ha risposto in merito al quesito 72 del test di Medicina spiegando il perché è stata scelta la risposta B al posto della A con pagine di speigazioni scientifiche. Qui nel forum trovate tutto quanto: http://www.1e2.it/forum/viewtopic.php?f=5&t=120

Nell’articolo precedente abbiamo denunciato gli errori colossali che il MIUR (www.accessoprogrammato.miur.it) ha commesso nell’attribuire la risposta esatta al quiz numero 72 del test di Medicina correggendo la prima risposta pubblicata come giusta con una del tutto errata. A conseguenza di ciò sono stati tolti ben 1,25 punti a quei candidati che avevano risposto giusto (secondo la comunità scientifica), ma sbagliato secondo il Ministero della pubblica istruzione presieduto dall’Onorevole Mariastella Gelmini che, nonostante le migliaia di fax e email giunte in questi giorni da candidati delusi, non ha ancora dato alcuna risposta in merito.

Nelle lettere infatti veniva chiaramente spiegato il perché la correzione effettuata dal Ministero al quesito 72 era sbagliata, ma neppure oggi, giorno in cui sono uscite le graduatorie e i punteggi ufficiali, il Miur ha dato la spiegazione che giustifichi il suo comportamento. Immaginate una graduatoria composta da più di mille partecipanti, dove solo 200 di essi potranno entrare a Medicina, e la differenza di punteggio fra il duecentesimo e il trecentesimo è proprio di 1,25 punti. Capite quindi la frustrazione di tutti coloro i quali si son visti derubati non solo dei punti, ma della stessa opportunità di iscriversi alla facoltà per la quale si sono magari preparati per mesi.

E la preparazione non deriva solo dal programma di studi svolto durante gli anni del liceo: solo uno studio integrativo permette una preparazione adeguata per affrontare un test in cui si parla di “proteasomi”, di “citogenetica” e di altri argomenti del tutto astrusi se non a chi ha già una laurea in medicina o biologia! E per questo sorgono corsi a pagamento come gli Alpha Test, libri di quiz, manuali, software, il tutto con dei costi elevati e un mercato alle spalle enorme.

Ma se poi tutta questa preparazione viene vanificata da errori evidenti e maldestri nella formulazione sia delle domande che delle possibili risposte, vi può far capire quanto sia il rancore di tutti i “truffati” da queste prove, al punto da preferire, dicono alcuni, una semplice estrazione a sorte, come una lotteria, così almeno da evitare la frustrazione di aver speso e tempo e fatica per studiare inutilmente.

Ma non solo a Medicina troviamo quesiti “pazzi”, anche nel test di Odontoiatria si trovano errori: in un quiz si chiedeva quale fosse il ruolo dell’atropina nella dilatazione della pupilla. Una domanda simile può essere risposta solo da chi, come me, studia già medicina e ha dato l’esame di oculistica, ma come può uno studente appena uscito dal liceo conoscere farmaci come l’atropina e sapere il suo effetto? Ma non è solo la difficoltà della domanda a stupire, ma fra le possibili risposte non ce ne era una giusta! Infatti la risposta giusta che viene data dal  ministero è che l’atropina “stimola il simpatico”. Beh, io che ho studiato oculistica, so che la stimolazione del sistema simpatico provoca la dilatazione della pupilla. Ma l’atropina in realtà “inibisce il parasimpatico”, cioé fa proprio l’opposto, anche se il risultato finale è sempre la dilatazione dello sfintere pupillare. Può un candidato a un test perdere tempo a cercare la risposta più logica a un quiz errato? Direi che è assurdo.

Se poi a tutto ciò aggiungiamo gli imbrogli e le irregolarità che si sono evidenziati durante lo svolgimento stesso delle prove (aule che rimanevano chiuse anche dopo le 14, gente che andava in bagno con borse e cellulari dopo le 11, candidati che si disponevano come volevano loro…) come si può ancora avere fiducia in questo sistema di selezionamento? C’è chi propone che ad assistere e sorvegliare sullo svolgimento dei test ci sia la polizia, e non i professori, ma se poi sono le domande stesse a causare tutti i pasticci allora non servirebbe proprio a nulla.

Le pari opportunità non esistono in questo ambito. Questa è l’unica conclusione certa.

Molti pensano già di intraprendere la difficile e costosa strada del ricorso per il quale anche le motivazioni più valide possono non essere tenute in considerazione dai tribunali dei TAR regionali. Però son già molte le associazioni che si stanno muovendo per intraprendere i ricorsi. Per chi ha la possibilità economica di avere un avvocato ricorsista personale, può anche spendere 3000 o 5000 euro (ma le somme possono anche salire) per tentare la causa. Per tutti gli altri c’è la possibilità di unirsi ai “ricorsi di gruppo” in cui alcune associazioni, che poi vi elencherò, raccogliendo molti studenti e chiedendo loro solo una piccola quota, faranno ricorso al Tar del Lazio mediante l’ausilio dei loro avvocati. Segnalo  la Federconsumatori, che ha sede a Roma, e vi assicuro che non solo rispondono a tutte le telefonate, ma sono anche disponibilissimi e vogliono darvi una mano. Hanno suggerito di raggruppare il maggior numero di persone possibile per un ricorso collettivo. Quindi vi lascio il numero di telefono di Federconsumatori 0644340366 o mandate un ‘ e mail all’indirizzo: romalazio@federconsumatori.lazio.it

E anche il Codacons ha già preparato tutti per il mega ricorso collettivo. Qui è l’articolo originale http://www.codacons.it/articolo.asp?idInfo=115970

Invito tutti coloro i quali vogliono fare ricorso a scrivere un commento qui sotto con indirizzi e numeri e informazioni utili per tutti gli altri che non sanno come muoversi o scrivendo nella nostra sezione del forum cliccando QUI

L’unico consiglio che posso darvi è di non aspettarsi nulla neppure dal ricorso, perché anche se vi dicono che avete ottime possibilità per vincerlo, è facile che sentenze successive ribaltino quelle precedenti e vi sbarrino la trada completamente. Ma se ne avete la possibilità vale sempre la pena tentare.

Importante!

Il miur ha risposto in merito al quesito 72 del test di Medicina spiegando il perché è stata scelta la risposta B al posto della A con pagine di speigazioni scientifiche. Qui nel forum trovate tutto quanto: http://www.1e2.it/forum/viewtopic.php?f=5&t=120

GD Star Rating
loading...

Ricerche correlate:

Ti può interessare anche: